Il futuro del settore arredobagno tra showroom e canali digitali

Il futuro del settore arredobagno tra showroom e canali digitali

A marzo si è svolto presso DBInformation, casa editrice della rivista Il Bagno Oggi e Domani, il percorso di indagine sul futuro dello showroom arredobagno, organizzato dalla Redazione, con cui Nordest Innovazione, ormai da alcuni anni, ha instaurato un rapporto di collaborazione e di amicizia.

Insieme alla nostra Partner Serena Leonardi, esperta di Design Thinking e fondatrice di Amploom, abbiamo condotto tre workshop creativi con i veri protagonisti del settore: distributori, produttori e architetti. I partecipanti hanno visualizzato, grazie appunto all’innovativa metodologia del Design Thinking, tre scenari futuri dello showroom arredobagno. I risultati dell’indagine verranno presentati al Salone del Mobile il 12 Aprile a Milano.

Abbiamo intervistato Cristina Mandrini, responsabile editoriale di Il Bagno Oggi e Domani, per capire quali sono le motivazioni che hanno fatto nascere l’idea del percorso di indagine per definire gli scenari futuri dello showroom arredobagno. “La rivista Il Bagno Oggi e Domani ha da sempre la missione di porsi come osservatrice del settore per approfondire e intercettare gli sviluppi futuri” ci racconta. Infatti, raccogliendo le richieste dei lettori, ogni anno il magazine b2b conduce un approfondimento per indagare su alcuni aspetti del mondo arredobagno o immaginare quale saranno gli scenari che andranno a crearsi in futuro. Quest’anno Cristina Mandrini ha raccolto la nostra proposta di utilizzare il Design Thinking, coinvolgendo attivamente i partecipanti del workshop.

Collaboriamo con DBInformation da molti anni, in quanto esperti del mondo retail e dell’innovazione. “Nordest Innovazione ha elaborato i risultati dell’indagine con competenza ed esperienza, apportando autorevolezza alla ricerca” afferma Mandrini, subito rimasta affascinata dal Design Thinking, un approccio innovativo per sviluppare nuove idee di prodotto o di servizio con un metodo collaborativo e visuale. “L’utilizzo del Design Thinking nella nostra ricerca ci permette di presentare un progetto molto originale, anche rispetto ai nostri concorrenti” aggiunge Mandrini. I protagonisti infatti, dopo i workshop sono rimasti affascinati dalla metodologia utilizzata durante la sessione. Avevamo infatti richiesto a Cristina Mandrini e Oscar G. Colli, Co-fondatore e editorialista della rivista, di non anticipare alcun dettaglio riguardo il metodo che avremmo usato durante i workshop e i protagonisti ne sono rimasti colpiti ed entusiasti. “I partecipanti mi hanno condiviso il loro entusiasmo, affascinati e stimolati dal Design Thinking” conclude Mandrini.  I commenti raccolti a conclusione dei workshop dimostravano curiosità, interesse e stupore. Aspettiamo ora il Convegno promosso da Assobagno e Il Bagno Oggi e Domani il 12 aprile per condividere i risultati dell’indagine e le caratteristiche degli scenari futuri dello showroom.

Se volete partecipare registratevi al seguente link: