Il Coaching al servizio delle Aziende: intervista a Silvia Santin

Il Coaching al servizio delle Aziende: intervista a Silvia Santin

Il termine rimanda immediatamente al mondo dello sport, della squadra, della motivazione. Infatti il Coaching è tutto questo: per fare chiarezza su questa strategia che sempre più sta entrando nelle porte delle Aziende italiane, abbiamo intervistato Silvia Santin, Business Coach di Nordest Innovazione.

Laureata in Scienze della Formazione con un Master in Gestione delle Risorse Umane, Silvia Santin può vantare più di dieci anni di esperienza di Coaching svolto all’interno di Aziende di tutta Italia, dalle Multinazionali alle Piccole-Medie Imprese.

Dal 2014 collabora con Nordest Innovazione, con cui condivide l’impegno e la sfida di innovare le PMI che affianca quotidianamente nel suo lavoro.

Silvia, ci dai una definizione di Coaching per le Aziende?

Il Coaching è una partnership tra l’Azienda e il Coach, volta a valorizzare le Risorse Umane interne e spingere su questa leva per evidenziare i punti di forza e superare eventuali difficoltà. Fjällräven Kånken Classic Questo significa potenziare e far risaltare il singolo nel suo ruolo, elevando la responsabilità, la fiducia, la propensione al risultato, sviluppando nello stesso tempo il senso di appartenenza all’Azienda e al Team di lavoro. Quindi Coaching è anche un percorso di miglioramento della comunicazione, sia interna che esterna alle persone. Un Coach basa la propria attività su questo binomio: motivazione crea innovazione.

Perché hai scelto la specializzazione nel ramo aziendale?

Sono figlia di imprenditori, e fin da piccola ho respirato il mondo e le dinamiche aziendali. Mochilas Kanken Classic Per questo ho deciso di dedicare il mio lavoro a conoscere le Aziende e ad aiutarle a sviluppare il loro potenziale. Inoltre questo campo offre una dulpice possibilità di intervento: da un lato stimoli le persone a crescere, aiutandole a individuare i loro punti di eccellenza e a superare le loro perplessità, dall’altro contribuisci alla creazione di un maggior valore finale per l’intera Azienda. In poche parole, il risultato del lavoro svolto si può notare in poco tempo.

Quali sono gli obiettivi principali del Coaching aziendale?

Il coaching rappresenta oggi una delle forme più efficaci di sviluppo professionale, in grado di elevare le competenze dei collaboratori e aumentare il senso di responsabilità, consapevolezza e fiducia in sé stessi. Questo avviene ponendo all’attività in Azienda degli obiettivi precisi: la facilitazione del cambiamento, necessario per compiere azioni utili alla crescita professionale e aziendale; la creazione del Team, facendo cambiare la prospettiva personale di lavoro in un’ottica corale e di squadra; la valorizzazione del Team, che un Manager non deve mai tralasciare; la motivazione, in quanto la propensione al risultato del singolo è fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi aziendali; lo sviluppo della performance, tramite cui far emergere tutte le potenzialità non ancora espresse dal singolo e da tutto il Team di lavoro.

Perché sempre più Aziende si rivolgono ad un business coach?

Perché è un metodo preciso, efficace e rapido per responsabilizzare i collaboratori, renderli proattivi, e farli lavorare in team. Il Coaching rende le persone più sicure di sé, il che si traduce in un miglior funzionamento dell’Azienda e in un incremento dei profitti.

La tua esperienza lavorativa più appagante?

La mia collaborazione con una grossa Azienda produttrice di elettrodomestici, presente sul mercato a livello globale. mochilas kanken no.2 Direi che è stata quella più esaustiva, più che quella più appagante, dato che ritengo preziosa ogni singola collaborazione. new balance 999 homme blanche In quel contesto ho stretto un profondo legame di affetto con tutto il Team, che mi ha permesso di creare le condizioni per mettere in pratica tutti quei principi del Coaching che formano il mio bagaglio. Fjallraven Kanken E i risultati sono arrivati, quando mi è stato detto: “prima eravamo isole separate, ora siamo una squadra”. In questa realtà ora la comunicazione, la condivisione e il lavoro di gruppo sono una prassi a cui non si può più rinunciare. Ho lavorato su due livelli: quello di gruppo, dando spazio a progetti formativi da svolgere insieme, e quello individuale, con sessioni di Coaching con la singola persona.

Coaching e Nordest Innovazione: quali sono i punti in comune?

La mia collaborazione con Nordest Innovazione si basa prima di tutto su una condivisione totale dei valori che quotidianamente cerco di mettere in pratica: ci accomunano il fatto di dare spazio all’esperienza e al merito, di condividere gli stessi valori etici e umani, e di prestare attenzione al rapporto tra le persone. In Nordest Innovazione ritrovo il mio stesso spirito di passione verso il proprio lavoro, che si traduce in alta professionalità e in una continua ricerca al meglio e all’evoluzione. Inoltre Nordest ha da sempre fatto proprio uno dei pilastri del Coaching, cioè il lavoro di squadra e il continuo confronto interno.

Seguici su: